Category Archives: scommesse

Tuttavia, c’è sempre una soluzione

In effetti, abbiamo i seguenti: con il trasferimento di Kroos nella zona di casa nel Real Madrid, il calcio mondiale ha perso un eccellente centrocampista offensivo e il club di Madrid ha avuto problemi che anche l’ottavo club della Bundesliga può usare oggi.

Tuttavia, c’è sempre una soluzione. Per il Real, ad esempio, potrebbe essere la firma di Kante. Bene, all’età di 26 anni, Kroos non è troppo tardi per uscire dalla strada sbagliata e capire come reindirizzare lo sviluppo della sua carriera.

Il re della palla morta. Paye – il miglior giocatore di pugni della Premier League
Dimitri Paye è cresciuto su una piccola isola isolata chiamata Reunion nell’Oceano Indiano, 700 chilometri a est del Madagascar. L’isola è piccola, ma qui c’è una comunità calcistica attiva e persino una propria lega professionale, composta da quattro squadre. Il campionato è governato dalla federazione francese di calcio e sette calciatori della Reunion sono riusciti a passare alla Ligue 1.

Prima di diventare un raspasovschikom e penalità da virtuoso interprete, Payet era un ragazzo semplice di Reunion. Fin da bambino, ha affinato l’abilità dei calci di rigore e all’età di 12 anni è stato invitato alla famosa accademia di calcio “Le Havre”.
Purtroppo, il talentuoso Payet non era destinato a prendere piede nel club: una cultura aliena causava problemi di adattamento e all’età di 16 anni fu informato che non era abbastanza buono e abbastanza alto per la squadra di adulti Le Havre.

Quindi Dimitri tornò alla Riunione con il pensiero che tutti i suoi sogni non si fossero avverati.

– Ho pensato: la fine dei sogni. Ho trascorso quattro anni a Le Havre e quando mi hanno detto che non ero abbastanza bravo, è stato difficile. Non ho nemmeno pensato di tornare in Francia. La mia esperienza è stata così dolorosa che volevo solo rimanere sull’isola e suonare lì. Non biasimo Le Havre. A quel tempo non era facile con me. “Mi è piaciuto iniziare a lavorare di nuovo, e c’erano molte ragioni per cui non potevo restare”, ha detto Payet a The Guardian in un’intervista.